Anna Kaiser (a cura di), La Bildung ebraico-tedesca del Novecento

Collana: Studi - Serie: Scienze della Formazione, Bompiani, Milano nuova ed. 2006, pagine 492, € 24,00


Theodor W. Adorno, Hannah Arendt, Walter Benjamin, Martin Buber, Ernst Cassirer, Max Horkheimer, Siegfried Kracauer, Karl L÷with, George L. Mossse, Franz Rosenzweig, Max Scheler, Georg Simmel, Edith Stein.

La Bildung ebraico-tedesca del Novecento Ŕ un libro di particolare rilevanza all'interno del dibattito filosofico, storico, pedagogico. Anna Kaiser - curatrice del volume - ha raccolto in vari anni di ricerche gli studi pi¨ incisivi dedicati al grande tema della Bildung, frutto della cultura ebraico-tedesca del Novecento: il secolo delle due guerre mondiali! il secolo della Shoah!, il secolo di Auschwitz! Inserita nella sezione "Scienze della Formazione" della collana Studi Bompiani, l'opera presenta la categoria di Bildung - ovvero l'idea della formazione dell'uomo - assumendola come paradigma forte. Questo, riprendendo la tradizione neoumanistica nata con Goethe e conclusasi nell'apporto degli intellettuali ebrei di lingua tedesca, si oppone al modello americano e anglosassone dell' "apprendimento". La congiunzione fra Kultur tedesca ed ebraismo askenazita Ŕ il vero epicentro intorno al quale ruotano i saggi di Theodor W. Adorno, Hannah Arendt, Walter Benjamin, Martin Buber, Ernst Cassirer, Max Horkheimer, Siegfried Kracauer, Karl L÷with, George L. Mosse, Franz Rosenzweig, Max Scheler, Georg Simmel, Edith Stein. La documentata introduzione di Anna Kaiser situa storicamente questi lavori, orientati a indagare la complessa e proteiforme natura della Bildung umana. Viene cosý posto in luce l'intreccio teorico e critico che unisce i filosofi ebrei tedeschi, i quali, negli anni pi¨ oscuri e tragici per la loro stessa vita, hanno saputo attaccare e rifiutare le forme del nichilismo per accogliere - con lucida chiarezza e determinazione - la prospettiva di una ponderazione dell'umano che prenda le mosse dalla Bildung.

Sommario: Introduzione. La struttura storico-critica dell'ebraismo tedesco tra Ottocento e Novecento: pedagogie della Bildung di Anna KAISER - Riferimenti bibliografici dell'introduzione - Georg SIMMEL. Concetto e tragedia della cultura - Max SCHELER. Le forme del sapere e la Bildung - Edith STEIN. Sull'idea di Bildung - Max HORKHEIMER. Sul concetto di Bildung - Walter BENJAMIN. Goethe - Ernst CASSIRER. Le idee di Bildung e di educazione in Goethe - Karl LÍWITH. Il concetto hegeliano di Bildung - Theodor W. ADORNO. L'educazione dopo Auschwitz - Siegfried KRACAUER. Sull'amicizia - Martin BUBER. Discorsi sull'educazione - Hannah ARENDT. La crisi dell'educazione - Franz ROSENZWEIG. Bildung e nessuna fine. Volksschule e Reichsschule - George L. MOSSE. Una emancipazione culturale. - L'emancipazione ebraica fra Bildung e rispettabilitÓ. Riferimenti bibliografici dei saggi presenti nel volume.

Anna Kaiser Ŕ professore associato presso l'UniversitÓ degli Studi di Genova. Ha pubblicato Genius ludi: il gioco nella formazione umana (Roma, 1995), Antropologia pedagogica della ludicitÓ (Brescia, 1996), Gnoseologia dell'educazione (Brescia, 1998), Prolegomeni alla Pedagogia Generale (in collab. con M. Gennari, Milano, 2000, 2005), Pedagogia e ontologia. Saggio su Nicolai Hartmann (Brescia, 2003). Dal 2000 Ŕ Direttore del “Centro Studi Pedagogici Don Lorenzo Milani”, di Genova.